Vitamina D e funzionalità cerebrale

La Vitamina D è importante per avere ossa forti e sane. La ricerca ha dimostrato che il ruolo di questa sostanza nella salute umana e nella prevenzione di molte patologie, è ben più vasto.

Il cervello stesso è significativamente influenzato da livelli adeguati di Vitamina D.

La ricerca ha dimostrato che bassi livelli sono correlati con un’inferiore funzionalità cerebrale. In particolare, i soggetti che presentano i livelli più bassi di vitamina hanno un rischio doppio di manifestare i segni di una ridotta capacità cognitiva.

Sappiamo che il cervello contiene molti recettori per questa vitamina, e che essa attiva più di 900 geni che rivestono una notevole importanza nella salute in generale. Gioca, infatti, un ruolo importante nel modulare l’infiammazione e la pressione arteriosa, così come contribuisce all’attività del sistema immunitario. Ciascuna di queste azioni ha una notevole rilevanza nel garantire la salute e la funzionalità cerebrali.

La Vitamina D è difficilmente reperibile nel cibo in quantità adeguate per cui, se non può essere ottenuta grazie ad una saggia esposizione solare senza protezione, è necessario integrarla nella forma D3.

Articolo tradotto e adattato dal sito: www.drperlmutter.com .

Il Dr. Perlmutter è l’autore de La dieta intelligente, un libro che consiglio “caldamente”!